Migliorare Google Meet con le estensioni giuste

Migliorare Google Meet con le estensioni giuste

Google Meet, ormai nota o meglio famigerata, piattaforma di video conferenza in questi mesi di smart working forzato ha mostrato il fianco rispetto ad altre piattaforme per mancanza di feature ritenute dai più basilari, come il multiview dei partecipanti, tipico di Zoom

Google Meet, out of the box, oggi permette di invitare fino a 250 persone, con o senza account google, registrate l’intero meeting (funzioni disponibili per tutti fino a Settembre 2020), condividere il proprio schermo e i file direttamente da Google Drive integrazione con Google Calendar e per il reparto scuole con Classroom.

Gli sviluppatori di terze parti hanno realizzato utili estensioni per parare i colpi e migliorare la piattaforma.

Nod – Reactions for Google Meet

Permette di “alzare la mano”, perché la buona educazione serve sempre anche online

Meet Attendance

Implementa in “registro presenze” aggiunge i presenti su un foglio di google drive, permette di inviare direttamente da meet altri ospiti e di porre alla fine della riunione un questionario.

Google Meet Enhancement Suite – Grid & more

Ricalca le funzionalità di Zoom implementando la vista a griglia, accesso diretto al meeting senza passare per la pagine di accesso, impostare per i partecipanti valori di default per microfono e video

Google Meet Grid View

Una delle prima estensioni uscite per Meet che implementa la vista a griglia. Nel tempo di è aggiornata inserendo anche la funzionalità di registrazione sessione.

Integrazione con Google Classroom

Oggi Google Meet si è integrato con Google Classroom permettendo la generazione di un link Google Meet direttamente nella lezione.

Di seguito i passaggi

1 Generiamo la lezione

2 il codice

3 la visualizzazione nello stream

4 la modalità di accesso

5 l’errore in caso si voglia accedere al meet dopo la sua chiusura

Condividi questo post